Comune di Rimini - Punto Europa

Logo stampa
 
Sei in: Home » Cittadini europei » Studiare
 
 

Studiare


Il primo diritto acquisito in materia è la parità di trattamento che , su un piano pratico, significa che qualunque istituto vi ospiti deve accettarvi alle stesse condizioni fissate per i cittadini nazionali. A titolo d'esempio, sappiate che non possono essere imposte spese supplementari di iscrizione con il pretesto che non siete originari del paese ospitante. Allo stesso modo, se i cittadini di quest'ultimo beneficiano di una borsa di studio per coprire le spese di iscrizione (molto elevate in alcuni paesi), la stessa vi deve essere attribuita secondo le stesse modalità.

La parità di trattamento di cui beneficiate si estende, in effetti, alla presa in carico dei diritti di iscrizione. Il principio non si applica quindi alle borse di studio cosiddette "di sostentamento" destinate ad aiutare le persone a vivere sul posto. Ciò non impedisce però agli Stati membri di prevedere, di propria iniziativa, aiuti a favore degli studenti stranieri. Inoltre, potete continuare a beneficiare di alcune borse di studio o di aiuti dello Stato di origine durante il vostro soggiorno nello Stato ospitante. In compenso, se siete lavoratore migrante o membro della famiglia di un lavoratore migrante, beneficiate di diritti comunitari ampliati, che vi permettono ad esempio di ricevere una borsa di sostentamento su un piede di parità con i cittadini nazionali.

Poichè le condizioni di accesso agli istituti, previste per i cittadini nazionali sono fissate dagli Stati membri, esse possono essere sensibilmente diverse da un paese all'altro. La padronanza della lingua può parimenti costituire una condizione di accesso all'insegnamento. Al riguardo in alcuni Stati membri potreste essere chiamati a superare un esame destinato a dimostrare le vostre conoscenze linguistiche. Questi elementi sono essenzialmente legati alla politica nazionale dell'istruzione seguita dallo Stato in questione.

Studiare in un paese di uno Stato membro dell'Ue da diritto a soggiornarvi.
Se il periodo di studi inferiore a tre mesi (ad esempio, per seguire corsi di lingue) sufficiente essere in possesso di una carta d'identit o di un passaporto validi. In certi Stati membri occorrer comunque segnalare la vostra presenza alle autorità locali.

Per periodi più lunghi, invece, il diritto di soggiorno soggetto ad alcune condizioni:

  • essere iscritti ad un istituto di insegnamento riconosciuto;
  • essere coperti da un'adeguata assicurazione malattia;
  • disporre di risorse sufficienti per non gravare sull'assistenza sociale del paese ospitante.

Una volta rispettate queste regole avrete diritto a sogirnare per tutto il periodo della formazione.

Durante il soggiorno di studio vi è garantita l'assistenza sanitaria a patto che siate assicurati nel vostro paese di origine. Prima di partire verificate ,quindi, presso la vostra cassa malattia se le condizioni richieste sono soddisfatte. Inoltre se siete residenti potete beneficiare di tutta l'assistenza prevista dalla legislazione di quello Stato. Se risiedete solamente a titolo temporaneo nello Stato in cui continuate i vostri studi potete beneficiare di tutti i trattamenti immediatamente necessari , sia che le cure siano urgenti o meno.